Covid-19, Giappone vieta ingresso a stranieri su timori variante Omicron

·1 minuto per la lettura
Un uomo davanti a uno schermo presso l'aeroporto internazionale Haneda a Tokyo

TOKYO/SYDNEY (Reuters) - Il Giappone ha comunicato che chiuderà le frontiere agli stranieri, seguendo l'esempio di Israele attraverso misure severe contro la nuova variante Omicron del coronavirus, che mette a rischio anche i piani di riapertura in Australia.

I mercati hanno recuparato posizioni con gli investitori in attesa di ulteriori dettagli sulla variante, dopo le perdite viste la scorsa settimana su timori per nuove restrizioni.

La variante Omicron, potenzialmente più contagiosa delle precedenti, è stata identificata in Sud Africa e poi riscontrata in casi in Australia, Belgio, Botswana, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Hong Kong, Israele, Italia e Olanda.

Potrebbero essere necessari "giorni o diverse settimane" per comprendere la gravità della variante, secondo l'Oms, che ha segnalato Omicron come una "variante preoccupante".

Come precauzione per evitare il peggior scenario possibile, il Primo ministro Fumio Kishida ha annunciato che il Giappone chiuderà le frontiere a tutti gli stranieri, a partire dalla mezzanotte di domani.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli