Covid-19, il Ministro della Salute: "Evitare numeri insostenibili"

·1 minuto per la lettura
roberto speranza curva contagio coronavirus
roberto speranza curva contagio coronavirus

Reagire subito alla curva del contagio da coronavirus per “evitare numeri insostenibili”. Lo ha scritto poche ore fa sul proprio profilo Facebook il Ministro della Salute Roberto Speranza. Il Ministro ha così spiegato i motivi che hanno reso necessario un nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dpcm). Il testo reca infatti nuove misure restrittive per tutti gli italiani. La cosiddetta “seconda ondata” ha fatto salire la curva del contagio da coronavirus in Europa ed in tutto il mondo.

La curva del contagio da coronavirus

“Sono giorni difficili. In tutta Europa l’onda è molto alta. – ha scritto Roberto Speranza – Dobbiamo reagire subito e con determinazione se vogliamo evitare numeri insostenibili. Per questo abbiamo firmato un nuovo Dpcm con misure restrittive volte a ridurre le occasioni di contagio. Ogni scelta comporta sacrifici e rinunce. Ne sono consapevole. Ma dobbiamo intervenire con fermezza se vogliamo contenere il virus nel tempo che manca all’arrivo di vaccini e cure efficaci e sicuri”.

Cosa prevede il Dpcm

Tra i provvedimenti contro il contagio da coronavirus (Covid-19) contenuti nel provvedimento anche la chiusura dei ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie alle 18 nei giorni feriali e la domenica. Si tratta della misura che sta maggiormente sta scatenando proteste tra i titolari di attività. “In primavera abbiamo dimostrato di essere un grande Paese. Ce la faremo anche questa volta, ma solo con l’indispensabile contributo di tutti”, ha concluso il Ministro della Salute.

Stop a cinema e palestre

Il Dpcm ha decretato anche lo stop a cinema, teatri, casinò, sale scommesse. Stop a palestre, piscine, centri benessere e centri termali. Sospese anche le feste dopo i matrimoni.