Covid-19, il polline aumenta il rischio di contagio? Cosa sta succedendo

Un team internazionale di ricercatori ha condotto un’indagine che vuole indagare il possibile nesso tra le concentrazioni di polline nell’aria e i tassi di infezione da Coronavirus. Questo perché lo scoppio della pandemia nel 2020 ha coinciso con la stagione dei pollini degli alberi dell’emisfero settentrionale. Ecco quel che è emerso dallo studio. Foto: Shutterstock Music: "Summer" from Bensound.com