Covid-19, Israele offre dosi richiamo Pfizer per soggetti oltre 60 anni - stampa

·1 minuto per la lettura
Una fiala del vaccino Pfizer-BioNTech

GERUSALEMME (Reuters) - Israele inizierà a offrire una terza dose del vaccino contro il Covid-19 sviluppato da Pfizer/Biontech per i soggetti oltre i 60 anni, secondo quanto comunicato dalla radio pubblica nazionale Kan e dall'emittente televisivo Channel 13.

La campagna, un tentativo di contrastare la diffusione della variante Delta del coronavirus, renderà Israele un effettivo banco di prova per le dosi di richiamo, prima dell'approvazione dell'Fda statunitense.

Ieri Pfizer ha sostenuto che è necessaria una terza dose per mantenere un alto livello di protezione contro il coronavirus. La società ha aggiunto che potrebbe richiedere già ad agosto l'autorizzazione d'emergenza per le dosi di richiamo negli Stati Uniti.

Secondo quanto comunicato da Kan e Channel 13, il direttore generale del ministero della Sanità israeliano ha riferito ai dirigenti delle organizzazioni per il mantenimento della salute - che hanno somministrato due dosi del vaccino Pfizer - che a partire da domenica potranno fornire dosi di richiamo per i soggetti di età superiore ai 60 anni.

Il ministero ha fissato più tardi oggi un annuncio ufficiale sulla campagna per i vaccini di richiamo.

Da quando la variante Delta si è diffusa in Israele a giugno, il ministero della Sanità ha riportato due volte un calo nell'efficacia del vaccino contro l'infezione e una leggera diminuzione della protezione offerta contro i sintomi gravi della malattia.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Roma Stefano Bernabei, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli