Covid-19, la crisi come opportunità per accrescere il business

·2 minuto per la lettura
Covid-19, la crisi come opportunità per accrescere il business
Covid-19, la crisi come opportunità per accrescere il business

Caserta, 10 mar. (askanews) – La crisi da Covid-19 come opportunità per accrescere il proprio business e imporsi sul mercato. È quello che la Insem Spa, digital factory con sede nella zona industriale di Caserta, ha cercato di fare per le decine di piccole e medie aziende sue partner. I circa 40 dipendenti che lavorano anche nella location di Milano, hanno aiutato le pmi ad attivare strategie di marketing e a vendere i propri prodotti grazie al web.

“La nostra è una realtà che opera nel settore del digital marketing inteso come agenzia di comunicazione digitale – ha spiegato Carmine Pappagallo, chairman Insem Spa – in questi anni abbiamo seguito realtà e aziende su tutto il territorio nazionale e l’abbiamo fatto anche introducendo una serie di software e di tool che hanno consentito a noi e ai nostri clienti di massimizzare i risultati in termini di sviluppo”.

A rivolgersi ai servizi di Insem Spa sono soprattutto le aziende che hanno bisogno di digitalizzare il loro modello di business o hanno bisogno di crescere e affermarsi sempre più sui canali digitali. Un’esigenza che si è fatta ancora più stringente nel corso dell ultimo anno quando la Spa ha segnato un +15% di ricavi.

“Nel corso del lockdown abbiamo avuto un incremento di fatturato – ha proseguito Pappagallo – nel 2020 ci siamo scontrati contro il problema pandemico, l’abbiamo affrontato consci del fatto che nei momenti di crisi si può riuscire a ottenere dei risultati se ci si impegna. La nostra azienda non ha mai chiuso nel periodo del Covid. Abbiamo inserito una serie di nuovi servizi che abbiamo chiamato restart proprio per le aziende che avevano bisogno di digitalizzarsi in tempi brevi”.

Secondo Pappagallo questa strategia ha portato grossi risultati, soprattutto durante il primo lockdown.

“La digitalizzazione è stata fortissima. Tante aziende oggi si rendono conto che è l’unica via per poter superare il momento di crisi”.

Solo nel 2017, l’azienda ha investito 700mila euro per migliorare l’ambiente di lavoro e la struttura aziendale puntando soprattutto sul benessere del personale che ci lavora, garantendo spazi nuovi, accoglienti, ma anche una mensa colorata e super efficiente, spazi di socialità e persino biliardini e pungiball per far rilassare i dipendenti nelle pause.

“Abbiamo inserito la flessibilità oraria – ha aggiunto Pappagallo – per cui sono liberi di entrare e di uscire da questa azienda in qualsiasi giorno della settimana, sabato e domenica compresi”.

Valore aggiunto della Insem è non solo l’età media dei professionisti che è di 30 anni, ma anche la forte presenza femminile, che si aggira intorno al 70%.

“Abbiamo tanto investito anche nel mondo femminile – ha concluso il chairman – in realtà, all inizio è stata una scelta ma poi è diventata una strategia: crediamo molto nelle donne per il loro modo di approcciare l’azienda. Loro sono molto aziendaliste, sempre proiettate verso l’obiettivo, tenaci, caratteristica per noi fondamentale”.