Covid-19, Linate chiuso almeno fino al 14 luglio

aeroporti

In base a quanto previsto dal nuovo decreto del ministero dei Trasporti da lunedì 15 giugno riaprono 25 aeroporti. Quello di Linate, ricordiamo, resterà chiuso almeno fino al prossimo 14 luglio.

Riaprono 25 aeroporti

Nella serata di domenica 14 giugno la ministra delle Infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli, di concerto con il collega del dicastero della Salute Roberto Speranza, ha firmato il decreto “per razionalizzare il servizio del trasporto aereo” nell’ambito dell’emergenza sanitaria. Ebbene, dal 15 giugno riaprono 25 aeroporti, ovvero quelli di: Alghero, Ancona, Bari, Bergamo – Orio al Serio, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa, Napoli, Olbia, Palermo, Pantelleria, Parma, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino, Venezia e Verona.

“Negli aeroporti commerciali non inclusi nell’elenco sono consentite le attività di aviazione generale”, ovvero i voli privati. Come si evince dal decreto, inoltre, l’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac) “può sulla base delle ulteriori richieste ed esigenze di trasporto aereo, previo parere del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, modificare e integrare l’elenco di cui sopra”.

Linate chiuso almeno fino al 14 luglio

Da sottolineare il prolungamento della chiusura di Linate. Tra i motivi di questa scelta la presenza di spazi ridotti che diminuiscono ulteriormente facendo rispettare il distanziamento sociale di almeno un metro tra i passeggeri. Se tutto questo non bastasse all’interno del terminal proseguono i lavori di restyling, togliendo ulteriore spazio ai flussi dei viaggiatori. Da non dimenticare, poi, l’aspetto economico. Il traffico aereo, infatti, è ai minimi storici e la riapertura di Linate risulterebbe particolarmente dispendioso.