Covid-19, Lituania riapre: "pronti ad accogliere turisti italiani"

Coa

Roma, 10 giu. (askanews) - Dopo aver sperimentato con successo la Baltic Travel Bubble, vale a dire la libera circolazione di persone tra le tre Repubbliche Baltiche, dal primo giugno la Lituania ha finalmente allentato le misure di blocco e riaperto i propri confini anche ai turisti italiani, che potranno recarsi nel Paese senza dover ricorrere ai 14 giorni di autoisolamento previsti fino a poche settimane fa.

"Siamo entusiasti all'idea di accogliere nuovamente in Lituania i turisti italiani", ha affermato oggi in una nota Indre Slyiute, responsabile per il mercato italiano di Lithuania Travel. "L'Italia sempre stata un mercato prioritario per noi, capace di portare 48.994 visitatori nel 2019 (+13.2% sul 2018). Abbiamo gi ripreso una fitta collaborazione con gli operatori italiani, per pianificare insieme i prossimi passi e per tornare a essere, gi da questa estate, una destinazione di riferimento per tutti coloro che vogliono trascorrere una vacanza all'aria aperta in un Paese di autentica bellezza, immergendosi nel verde e conoscendo da vicino le tradizioni e la cultura lituane".

Grazie alle misure di contenimento del covid-19, l'intera Lituania sta gradualmente allentando le restrizioni e ritornando alla normalit. Le maggiori attrazioni del Paese sono gi tutte operative, pur nel rispetto del distanziamento sociale e della massima sanificazione, e non pi richiesto di portare la mascherina negli spazi all'aperto. Hotel, caff e ristoranti hanno regolarmente ripreso le loro attivit, mentre stanno ripartendo anche gli eventi, seppur con pubblico limitato.(Segue)