Covid-19, De Luca: i protagonisti delle proteste sono pezzi di…

·1 minuto per la lettura
Covid-19, De Luca: i protagonisti delle proteste sono pezzi di…
Covid-19, De Luca: i protagonisti delle proteste sono pezzi di…

Milano, 26 ott. (askanews) –

-> Vdoc da telegram (Integrale)

“Un altro aspetto della nottata di venerdì è che i protagonisti c’entrano ben poco con il disagio sociale e il malessere delle categorie economiche. I protagonisti sono 3: pezzi di camorra, pezzi di antagonisti, pezzi di neofascisti e potremmo aggiungere anche pezzi di… qualcos’altro”.

Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca intervistato da Fabio Fazio a “Che tempo che fa” su Rai3, in merito alle violente proteste di Napoli di venerdì 23 ottobre 2020, seguite al suo annuncio di un possibile nuovo lockdown.

“La camorra ha interesse ad avere campo libero perché così può spacciare la droga liberamente – ha aggiunto De Luca – non c’entra nulla la paura del lockdown, l’organizzazione era già partita da una settimana, noi sapevamo già da una settimana che alle 23 di venerdì sarebbe scattata la sceneggiata violenta e così è stato. Con una parola d’ordine circolata sui social con cui hanno convocato questa manifestazione, una parola d’ordine di elegante sobrietà: “Scassamm’ tutt'”, cioé scassiamo tutto e così si sono ritrovati. Poi alla fine c’è stata anche una festa a Piedigrotta con fuochi d’artificio e petardi. La cosa positiva è che abbiamo avuto almeno 2 arresti di spacciatori. Mi auguro che sia l’inizio di una svolta radicale in termini di controllo del territorio perché di questi episodi ne abbiamo conosciuto a decine a Napoli in questi 5 anni e vi è stata troppa tolleranza”.

L’intervista integrale è su rayplay.it.