Covid-19, molotov contro un centro vaccinale a Brescia

·1 minuto per la lettura
featured 1258587
featured 1258587

Brescia, 3 apr. (askanews) – Grave episodio a Brescia dove all’alba di sabato 3 aprile 2021

una bottiglia incendiara ha parzialmente bruciato il lato esterno di una delle tensostrutture che ospitano il centro tamponi e vaccinale anti-Covid 19 in via Morelli, creando fortunatamente danni minimi; nessuno è rimasto ferito.

Sul posto sono intervenuti oltre ai vigili del fuoco, anche i vigili urbani e i carabinieri con i loro colleghi della Scientifica che hanno proceduto con i rilievi.

Intorno alle 9.30 l’attività del centro è ripresa normalmente.

Unanime la condanna del gesto da parte del mondo politico. Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana ha parlato di “attacco ignobile e gesto malavitoso” mentre Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie si è trattato di un “gesto eversivo” e ha assicurato il massimo impegno per rafforzare la vigilanza nei centri vaccinali anche grazie all’impegno dei militari impegnati nell’operazione “Strade sicure”.