Covid-19, Myanmar: primo caso di infezione fra i Rohingya

Ihr

Roma, 5 giu. (askanews) - Un primo caso di Covid-19 stato registrato tra i Rohingya in Myanmar, sollevando i timori delle Ong che il virus possa diffondersi rapidamente fra la minoranza perseguitata nel Paese. L'uomo, 38 anni, rientrato di recente dal Bangladesh nello Stato di Rakhine, in Myanmar, hanno riferito fonti di Radio Free Asia.

Questa settimana, le autorit del Bangladesh hanno confermato la prima morte di un Rohingya per Covid-19 nei campi profughi del Paese, dove permangono grandi preoccupazioni per il sovraffollamento, la scarsa igiene e le limitate strutture mediche. L'uomo, 71 anni, deceduto il 31 maggio presso il centro di isolamento del campo. Finora, 29 persone sono risultate positive nei campi, che ospitano circa un milione di Rohingya.(Segue)