Covid-19, Onu: milioni di lavoratori migranti a casa in povert

Ihr

Roma, 24 giu. (askanews) - Decine di milioni di lavoratori migranti che hanno perso il lavoro a causa della crisi del nuovo coronavirus rischiano di tornare a casa in condizioni di povert e disoccupazione. Questo il monito lanciato oggi dalle Nazioni Unite tramite la sua agenzia Ilo, Organizzazione internazionale del lavoro.

"Questa una potenziale crisi nella crisi. Sappiamo che decine di milioni di lavoratori migranti, che erano in lockdown nei Paesi ospiti, hanno perso il lavoro e si prevede che torneranno a casa in Paesi gi alle prese con economie deboli. La cooperazione e la pianificazione sono fondamentali per evitare una crisi pi grave", ha spiegato Manuela Tomei, direttrice del dipartimento per le condizioni di lavoro e l'uguaglianza dell'Ilo.

Si stima che ci siano 164 milioni di lavoratori migranti in tutto il mondo, di cui quasi la met donne, che rappresentano il 4,7% della forza lavoro globale.(Segue)