Covid-19, richiamo J&J previene all'84% ricovero da Omicron - studio Sudafrica

·1 minuto per la lettura
Una siringa e quattro fiale davanti al logo Johnson & Johnson

CITTÀ DEL CAPO (Reuters) - La dose di richiamo del vaccino anticovid Johnson & Johnson è risultata efficace all'84% nel prevenire il ricovero degli operatori sanitari sudafricani infettati dalla variante Omicron.

Lo riporta uno studio di ricerca empirica, ancora non soggetto a una peer-review, basato sulla somministrazione della seconda dose del vaccino di J&J a 69.092 operatori sanitari tra il 15 novembre e il 20 dicembre.

L'iniziale vaccinazione si è dimostrata poco efficace nel proteggere dalla variante Omicron, in particolare in termini d'infezione. Tuttavia, diversi studi hanno suggerito che una dose di richiamo fornisce una significativa protezione dai sintomi più gravi della malattia.

Il nuovo studio sudafricano sul vaccino J&J mostra un aumento dell'efficacia nel prevenire il ricovero dal 63% rilevato immediatamente dopo la somministrazione all'84% 14 giorni dopo. L'efficacia ha raggiunto l'85% dopo uno o due mesi dalla somministrazione del richiamo.

Ad inizio dicembre, un secondo studio basato sudafricano ha mostrato che il primo round di vaccinazione con due dosi del vaccino Pfizer-BioNTech è risultato meno efficace per ridurre i ricoveri per le persone infette nel Paese in seguito all'insorgere della variante Omicron a novembre.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli