Covid-19, Russia potrebbe fornire a Ue 100 million dosi vaccini in trim2 - Rdif

Un pacco di dosi del vaccino russo Sputnik V presso l'aereoporto internazionale Ezeiza a Buenos Aires, in Argentina

MOSCA (Reuters) - Nel secondo trimestre del 2021 la Russia potrebbe fornire all'Unione europea 100 milioni di dosi del proprio vaccino contro il coronavirus, Sputnik V, in misura sufficiente per vaccinare 50 milioni di persone.

Lo ha scritto oggi su Twitter il Russian Direct Investment Fund (Rdif), che gestisce la commercializzazione del vaccino all'estero.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)