Covid-19, Sicilia: la Regione consegna a scuole 7mila tablet

Red/Gca

Palermo, 11 giu. (askanews) - Oltre 7mila tablet e pi di 200 mila schede dati sono stati acquisiti in Sicilia dalle scuole statali, regionali, paritarie e dai centri di formazione in obbligo scolastico, grazie ad una dotazione complessiva di 2 milioni e 400 mila euro, messa a disposizione dalla Regione Siciliana per fronteggiare l'emergenza Coronavirus. L'erogazione di queste risorse, disposta dall'assessorato dell'Istruzione e della formazione professionale, si somma a quella stanziata dal ministero dell'Istruzione, portando, su scala regionale, ad una stima di circa 24 mila dispositivi informatici individuali che le istituzioni scolastiche siciliane hanno potuto assegnare in comodato d'uso a studenti in condizioni di maggiore disagio economico e sociale.

"Grazie al congiunto intervento di Stato e Regione, finalizzato a supportare la didattica a distanza - dichiara l'assessore regionale all'istruzione Roberto Lagalla - siamo riusciti a potenziare in modo significativo la dotazione tecnologica delle scuole siciliane, includendo anche, da parte nostra, gli istituti paritari e i centri di formazione in obbligo scolastico, che hanno cos potuto godere del contributo regionale".

Nel dettaglio, il contributo regionale ha consentito alle scuole statali di dotarsi di oltre 6 mila dispositivi informatici individuali, tra tablet e pc a supporto della FAD; altri 1.245 tablet sono stati reperiti dalle scuole regionali, paritarie e dai centri di formazione in obbligo scolastico, grazie ad uno specifico stanziamento regionale. Aggiuntivamente, al fine di garantire, durante la pandemia, la connessione internet, in particolare a studenti in condizioni di difficolt, sono stati assegnati ulteriori 400 euro, per l'acquisto di schede dati, ad ogni istituto scolastico statale e paritario e agli ente di formazione, consentendo l'acquisizione di oltre 220 mila schede per la gestione del traffico dati.