Covid 19, Slc Cgil Torino: da Poste inaccettabile sottovalutazione

Prs

Torino, 11 mar. (askanews) - "In molti uffici postali in tutta la regione, compresi quelli di Asti, Alessandria, Vercelli, Novara e Vco, l'azienda non ha ancora dato corso alle prescrizioni, alla propria lettera d'intenti inviata a tutti gli uffici e ai sindacati l'8 marzo, e alle previsioni dell'accordo nazionale del 4 marzo che prevedevano tra l'altro accorgimenti organizzativi come la turnazione". Lo ha denunciato la Slc Cgil Torino Piemonte, che rituene "questa sottovalutazione inaccettabile" ed è pronta a segnalare "questa situazione alle autorità territoriali competenti per le necessarie verifiche e interventi".

La Slc chiede a Poste "di ottemperare con effetto immediato alle disposizioni a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori come indicato dalla stessa Poste: sanificazione, presidi sanitari (gel lavamani), mascherine filtranti. In caso di mancata osservanza chiediamo all'azienda di assumere tutte le decisioni conseguenti e necessarie alla tutela delle lavoratrici e dei lavoratori, a partire dalle province più a rischio, per garantire la corretta comunicazione e la giusta attenzione per il personale dipendente in tutta la regione".