Covid-19, in Toscana 209 letti per infettivi, 445 terapia intensiva

Red/Gtu

Roma, 26 feb. (askanews) - Negli ospedali toscani sono disponibili 209 letti di malattie infettive e 445 letti di terapia intensiva e sub-intensiva. Ne ha dato notizia l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi nella comunicazione fatta in Consiglio regionale sull'emergenza Coronavirus.

Gli ospedali toscani dotati di letti di malattie infettive sono 12: l'Ospedale San Jacopo di Pistoia, il Nuovo Ospedale S. Stefano di Prato, l'Ospedale S.M. Annunziata a Ponte a Niccheri, l'Azienda ospedaliera universitaria di Careggi, l'Aou Meyer, il SS. Giacomo e Cristoforo di Massa, l'Ospedale San Luca a Lucca, i Riuniti di Livorno, l'Aou Pisana, Area Aretina Nord Arezzo, Misericordia Grosseto, Aou Senese.

I letti di malattie infettive sono 66 nell'Area Vasta Nord Ovest, 78 nell'Area Vasta Centro, 65 Area Vasta SudEst; totale: 209.

Sono presenti i seguenti letti di terapia intensiva e terapia sub-intensiva nelle 3 Aree Vaste in presidi dotati anche delle malattie infettive: Area Vasta NordOvest 94 terapia intensiva, 79 terapia sub-intensiva (totale 173), Area Vasta Centro 88 terapia intensiva, 115 terapia sub-intensiva (totale 203), Area Vasta SudEst: 45 terapia intensiva, 24 terapia sub-intensiva (totale 69). Per un complessivo di 445.