COVID-19, Trump parla di "virus cinese", Pechino: getta fango

Mos

Roma, 17 mar. (askanews) - La Cina ha oggi duramente condannato il "fango" lnciato dal presidente Usa Donald Trump, che in un tweet ha definito il COVID-19 un "virus cinese".

"Alcuni politici negli Usa hanno associato il coronavirus alla Cina e hanno gettato fango sulla Cina", ha premesso il portavoce del ministero degli Esteri cinese Geng Shuang. "Chiediamo - ha continuato che gli Usa la smettano di puntare il dito contro la Cina. La principale priorità per la comunità internazionale è coopeare nell alotta al virus. Gli Usa dovrebbero concentrarsi sulla loro priorà e avere un ruolo costruttivo nella cooperazione internazionale sulla sicurezza sanitaria".

In una serie di tweet Trump ha invitato gli Americani a "unirsi e sostenersi a vicenda non accumulando in maniera non necessaria quantità di cibo e di prodotti" e ha sostenuto che gli "Stati uniti sosterranno con potenza le industrie, come linee aere e altre, che sono particolarmente colpite dal virus cinese. Noi saremo più forti che prima!"