Covid-19, turismo slow in Toscana: verde, distanziato e per tutti

Vep

Roma, 10 giu. (askanews) - Lungo la via del mare per scoprire l'Oasi della Contessa, tra aironi e falchi pescatori, e le aree umide della costa fra Livorno e Orbetello. Oppure sulle colline camminando dalla Torre pendente ai piedi del Monte Serra attraverso l'antica Via degli Acquedotti o fino al Parco regionale di Migliarino San Rossore Massaciuccoli. Oppure trekking sull'Appennino tra foreste e montagna alla ricerca dei luoghi di Michelangelo Buonarroti, nato proprio qui, nel borgo di Caprese. La Toscana ama e promuove il turismo slow e quest'anno pi che mai, in tempi di vacanze tutte italiane e di attenzione al distanziamento tra persone, offre un piano di itinerari "Di riserva in riserva".

Una gita fuori porta, un fine settimana o un'intera vacanza - trovando lungo il percorso trattorie e locande - che hanno tanti pregi tra cui due: permettere alle persone di essere naturalmente isolate potendosi finalmente rilassare sul fronte Covid 19 e offrire un bouquet di itinerari adatti a tutti, comprese le famiglie con bambini. Ci sono percorsi di diversi chilometri per i pi sportivi ma anche tante escursioni da un'ora di cammino al massimo adatte a famiglie con bambini.

L'auto? Dimenticatela, perch auto o treno serviranno solo per raggiungere il punto di partenza. Per il resto saranno viaggi tutti a piedi o in mountain bike attraverso boschi, forre o paludi, strade bianche e oasi protette alla ricerca del cuculo o del curioso pendolino che costruisce i suoi nidi sull'acqua. Una rete vera e propria fatta di itinerari tematici e ben 36 tappe, che collegano le varie riserve naturali toscane. Basta un clic sul sito della Regione per scegliere tra costa, collina e appennino (https://www.regione.toscana.it/-/itinerario-naturalistico-toscano ) e poter spaziare tra tante proposte, ognuna con la sua scheda di informazioni, foto, grado di difficolt e tempi di percorrenza e spesso anche mappa.

" una rete frutto della riorganizzazione delle riserve avvenuta negli ultimi cinque anni - spiega l'assessore all'ambiente Federica Fratoni - un lavoro che ha dato vita anche a "sistemi" nuovi, come quello delle Colline Livornesi. Ma questa rete dei percorsi stata costruita nell'ultimo anno e la promuoveremo sui canali social e in collaborazione con associazioni come Legambiente come offerta perfetta per questa estate in epoca Covid, perch privilegia tempi e numeri diluiti, uno stile di vita sano, attento al recupero della natura pi inesplorata e al tempo stesso alla salvaguardia della biodiversit, patrimonio adesso pi che mai da tutelare. Ma la proposta valida tutto l'anno". (Segue)