Covid-19, Unicef: un terzo giovani crede di non essere a rischio -2-

red/Mgi

Roma, 8 giu. (askanews) - "Non conoscere le informazioni sulla pandemia mette a rischio le vite dei giovani e delle loro famiglie", ha dichiarato Bernt Aasen, Direttore Regionale dell'UNICEF per l'America Latina e i Caraibi. "I giovani non dovrebbero essere biasimati perch non sono informati. Questi risultati preoccupanti mostrano l'importanza e l'urgenza di raggiungere i giovani in America Latina e Caraibi con informazioni corrette, soprattutto coloro con accesso limitato a piattaforme digitali."

Svolta su 31 paesi dell'America Latini e Caraibi attraverso SMS, l'indagine indica una preoccupante carenza di informazioni su sintomi, prevenzione e trasmissione del COVID-19. Il 44% dei giovani che hanno risposto ritiene di essere solo parzialmente informato sul virus. (Segue)