Covid-19, vaccini in ritardo: Macron convoca riunione all’Eliseo

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 gen. (askanews) - Mentre la Francia appare significativamente indietro rispetto a diversi altri paesi nella prima fase della vaccinazione contro il coronavirus, questa mattina sono state convocate diverse riunioni a Parigi per attuare un'accelerazione della campagna. Secondo il quotidiano Le Figaro, il presidente Emmanuel Macron, che ha espresso la sua ira per la lentezza della campagna, guiderà un incontro all'Eliseo intorno alle 17 dedicato alla vaccinazione. All'incontro parteciperanno il primo ministro Jean Castex e diversi membri del governo in prima linea, tra cui il ministro della Sanità Olivier Véran.

Successivamente, Jean Castex ospiterà una riunione in videoconferenza da Matignon con i principali funzionari della maggioranza.

Ad oggi, solo circa 500 francesi hanno ricevuto una prima dose di vaccino, mentre il primo ministro ha promesso che un milione di persone saranno vaccinate entro la fine di gennaio.

Intanto da oggi 35 cittadini saranno chiamati a seguire i progressi della campagna di vaccinazione, nell'ambito di un collettivo costituito tramite sorteggio e annunciato da oltre un mese dallo stesso Macron. Durante il suo discorso del 24 novembre, infatti, il capo dello Stato aveva indicato che un "collettivo di cittadini" sarebbe stato "costituito per coinvolgere più ampiamente la popolazione" nella campagna di vaccinazione contro il Covid-19. E da oggi, 35 francesi saranno sorteggiati per costituire questo collettivo. Questi cittadini dovrebbero essere rappresentativi della società, e quindi ritrarre tutte le opinioni dei francesi sul vaccino, dai più sospettosi ai più convinti.