Covid, 4578 positivi. 51 morti, scendono i ricoveri

·1 minuto per la lettura
Doctor holds bottle with COVID-19 vaccine in laboratory,Injection,Authorized,Collaborating,Hope,Partners, Pandemic,Global Vaccine Action Plan,COVAX. (Photo: Visoot Uthairam via Getty Images)
Doctor holds bottle with COVID-19 vaccine in laboratory,Injection,Authorized,Collaborating,Hope,Partners, Pandemic,Global Vaccine Action Plan,COVAX. (Photo: Visoot Uthairam via Getty Images)

Sono 4.578 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.552. Sono invece 51 le vittime in un giorno, ieri erano state 66.

In calo i ricoveri sia nei reparti ordinari che in terapia intensiva. Sono infatti 519 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 6 in meno di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 31 (ieri erano 34). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.958, 31 in meno rispetto a ieri.

Sono 355.933 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 284.579. Il tasso di positività è all′1,28%, in calo rispetto all′1,6% di ieri.

La regione con il maggior numero dei casi giornaliero è la Lombardia con 765 nuovi positivi, seguita dalla Sicilia (+643), il Veneto (+536) e l’Emilia Romagna (+403). I casi totali dall’inizio delle pandemia sono 4.632.275. I dimessi guariti sono aumentati di 5.756 unità, per un totale dall’inizio della pandemia di 4.388.951 casi. Gli attualmente positivi sono diminuiti di 1.231 unità e sono in tutto 113.040. In isolamento domiciliare ci sono 108.563 pazienti (-1.194).

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli