Covid, ad agosto un caso su tre fra gli under 19

·1 minuto per la lettura
REUTERS/Gonzalo Fuentes
REUTERS/Gonzalo Fuentes

Ad agosto, circa un contagio da Covid-19 su tre ha riguardato persone tra gli 0 e i 19 anni. A confermarlo sono i dati dell'Istituto superiore di sanità, secondo cui l'aumento dell'incidenza fra i più giovani è causato dal diffondersi della variante Delta

Dall'inizio della pandemia, in base all'ultimo bollettino dell'Iss pubblicato lo scorso 3 settembre, i casi totali di infezione da coronavirus in Italia sono stati 723.439 nella fascia da 0 a 19 anni, tra cui 32 decessi. "La variante Delta sta facendo registrare un aumento dell'incidenza dei casi pediatrici in Italia. Ad agosto circa il 29% dei casi totali di Covid-19 riguardava soggetti con meno di 19 anni, come si nota analizzando nel dettaglio i dati dell'Iss", ha spiegato Annamaria Staiano, presidente della Sip (Società italiana pediatri), come riporta Sky TG24.

VIDEO - Covid, perché i bambini si ammalano meno?

La stessa Sip, nelle Faq pubblicate sul suo sito online, consiglia di vaccinare i più giovani in quanto, "anche se non soffrono di altre malattie, sono a rischio di ricovero e forme gravi". Pericolo confermato anche da un nuovo studio pubblicato nel “Morbidity and Mortality Report” del Cdc, il centro per il controllo delle malattie statunitense, secondo cui i ricoveri ospedalieri tra 0 e 17 anni, negli Usa, sono aumentati di circa 5 volte da giugno ad agosto 2021, proprio in coincidenza con la diffusione della variante Delta.

VIDEO - Covid. In lockdown siamo diventati miopi. I bambini più degli adulti

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli