Covid, Aifa: "In arrivo farmaci promettenti, al vaglio Ema a ottobre"

·1 minuto per la lettura

Arriveranno prima della fine dell'anno alcuni farmaci anti Covid "che sono in fase di studio ben avviate e sono sviluppati su bersagli unici di questo virus. Queste molecole, nelle sperimentazione in vitro, hanno dimostrato grande efficacia e sicurezza e sicurezza. Credo che ad ottobre-novembre l'Ema li valuterà". Lo ha annunciato Giorgio Palù, presidente dell'Aifa, ospite di 'TimeLine' su SkyTg24.

"A fine settembre dovremmo arrivare alla copertura vaccinale degli italiani, preoccupano i 5 milioni di over 50 non vaccinati", ha aggiunto il presidente Aifa, continuando: "Il generale Figliuolo ha dimostrato come la logistica possa cambiare una situazione e l'ha fatto in tempo rapidissimo, avvicinandoci al 50% della popolazione vaccinata con due dosi. Ci preoccupano però i 5 milioni di over 50 e i 2,3 milioni di over 60 che non sono ancora vaccinati. Sono quelli a rischio di avere le conseguenze più serie in caso di contagio", ha spiegato Palù.

"Ogni anno sono 3 milioni le vite che vengono salvate dai vaccini" e questo evidenzia "l'importanza nella storia e nella medicina di questa procedura che ha contribuito alla salute e alla longevità dell'uomo", ha ricordato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli