Covid al GF Vip, Pregliasco: "I tamponi non sono sicuri"

Fabrizio Pregliasco
Fabrizio Pregliasco

Anche il virologo Fabrizio Pregliasco è intervenuto in merito alla presenza di ben 5 casi Covid al GF Vip 7.

Fabrizio Pregliasco: i casi covid al GF Vip

Dopo Matteo Bassetti anche il virologo Fabrizio Pregliasco è intervenuto in merito alla presenza di alcuni casi Covid (5 in tutto) nella casa del GF Vip 7. I cinque concorrenti (Patrizia Rossetti, Luca Onestini, Charlie Gnocchi, Attilio Romita) sono stati messi in isolamento e dovranno attendere di essere negativi prima di poter tornare all’interno del reality show. Pregliasco, come Bassetti, ha dichiarato che in casi come quello del GF VIp i tamponi sarebbero del tutto inutili:

“I tamponi, sistematicamente attuati, non sono una sicurezza perché c’è sempre una quota di falsi negativi in fase di incubazione. Per quanto posso constatare, non credo sia una vera e propria bolla separata dal mondo”, ha confessato a Fanpage il virologo, e ancora (in merito a presunti oggetti contaminati): “Questo aspetto si è visto che è sempre meno rilevante. Magari qualcuno ha lasciato tracce di saliva poco prima di consegnare della spesa. È chiaro che un Omicron ampiamente contagiosa come questa dà questa possibilità. Poi, loro vivono in un contesto familiare, senza mascherine o altro e questa convivenza non è altro che un esempio tipico di quello che accade.”

Nelle ultime ore anche la showgirl Pamela Prati, che è stata l’ultima a lasciare la casa del reality show, ha confessato di essere risultata positiva al Covid. In tanti si chiedono quali misure attuerà il programma per far fronte al “focolaio” che si è scatenato nella casa del reality show.