Covid: al Pio Albergo Trivulzio stop a ricovori in Cure Intermedie

fcz
·1 minuto per la lettura

Milano, 19 nov. (askanews) - Il Pio Albergo Trivulzio sospende "sine die" i ricoveri in Cure Intermedie, l'unica sezione della storica casa di riposo milanese dove, nella settimana compresa tra il 3 e il 9 di novembre, si erano registrati 4 nuovi casi di pazienti positivi al Coronavirus (mentre i 200 tamponi effettuati tra gli ospiti della Rsa avevano dato tutti esito negativo). Lo ha deciso la direzione sanitaria alla luce dell'"incremento della curva epidemica a Milano". Così, per limitare al massimo il rischio di nuovi contagi, "sono in corso di intensificazione le attività di sanificazione delle strutture aziendali" ed "è in atto la riorganizzazione del servizio di trasporti interno" di materiali, farmaci e per la distrubuzione di pranzi e cene Nel frattempo si è concluso il secondo ciclo di screening effettuato sul personale sanitario nel periodo compreso tra il 4 e il 16 novembre: dei 412 tamponi processati, sono risultati positivi 4 operatori sanitari per un'incidenza "ad oggi pari allo 0,95%". Per avere un quadro sempre aggiornato della situazione "dal 18 novembre è ripartito il nuovo screening sul personale sanitario" mentre "dalla settimana del 26 novembre ripartirà lo screening su tutto il personale amministrativo". Prosegue anche l'attività di contact tracing: "Dal 10 al 16 novembre sono stati eseguiti, nell'ambito del tracciamento dei contatti, 110 tamponi (48 su personale sanitario e 62 su personale della cucina e del magazzino). Sono risultati positivi due sanitari, tra cui un'operatrice socio sanitaria già positiva ad aprile e due amministrativi". Restano chiuse le visite ai parenti. Così, per garantire la comunicazione tra pazienti e i loro familiari, "prosegue in continuo rafforzamento il servizio di videochiamate, il progetto chiamata proattiva e il servizio di chiamata di aggiornamento delle condizioni cliniche di ospiti e pazienti".