**Covid: Alessandro Preziosi, 'nessuno ce l'ha con il cinema, politica non è nemico da combattere'** (2)

·1 minuto per la lettura
**Covid: Alessandro Preziosi, 'nessuno ce l'ha con il cinema, politica non è nemico da combattere'** (2)
**Covid: Alessandro Preziosi, 'nessuno ce l'ha con il cinema, politica non è nemico da combattere'** (2)

(Adnkronos) – "La riapertura dei cinema e dei teatri è legata a quella dei ristoranti, dei negozi e delle Spa -continua Preziosi- hanno aperto le chiese perché sono state riaperte in un orario diurno, stessa cosa i ristoranti che sono stato aperti solo in una determinata fascia oraria. Il problema delle riaperture è legata a un lasso temporale. Credo che ci sia un criterio, nessuno ce l'ha con il cinema, inutile creare polemiche -ribadisce- le scelte (sulle riaperture, ndr) sono state fatte in base a tutta una serie di parametri''.

"Mi rendo conto che bisogna limitare il più possibile i motivi di aggregazione e sono fiero di far parte di un settore che attira tanta gente -prosegue Preziosi- credo che la cultura vada totalmente rifondata e questa è una buona occasione. Io lo sto facendo attraverso politiche sociali, scolastiche e universitarie che permettano ai giovani di avvicinarsi al cinema e al teatro e di riempire i cinema e i teatri di gente per far guadagnare la cultura''.

(di Alisa Toaff)