Covid, allarme fame in Siria: in 9,2 milioni senza cibo

Fth
Askanews

Roma, 29 giu. (askanews) - Dopo oltre 10 anni di guerra, oggi 9,3 milioni di siriani sono senza cibo e 2 milioni potrebbero aggiungersi a causa del collasso dell'economia, aggravato dall'emergenza coronavirus. Con la rottura del cessate il fuoco nel nord-ovest del Paese, a Idlib e Aleppo si rischia la catastrofe umanitaria. E' quanto viene denunciato in un appello "urgente" lanciato da Oxfam e altre 6 organizzazioni umanitarie, alla vigilia della Conferenza di Bruxelles sulla crisi, per un intervento immediato in grado di salvare milioni di vite

"Dopo quasi 10 anni di guerra e migrazioni forzate, con oltre 6 milioni di sfollati interni e 5 milioni e mezzo di rifugiati fuori dal Paese, la Siria si trova oggi a dover affrontare la piaga della fame che rende milioni di persone pi esposte e vulnerabili al Covid-19, che ha gi causato oltre 250 casi registrati ufficialmente", recita il testo di un comunicato.(Segue)

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...