Covid, anche l'Austria pronta alla chiusura nazionale

·1 minuto per la lettura
austria lockdown totale
austria lockdown totale

Si va verso il lockdown totale anche in Austria, dove si attende solo la conferma del cancelliere Sebastian Kurz, in programma sabato pomeriggio in conferenza stampa. Dopo due settimane di lockdown morbido, i contagi ancora non diminuiscono, e ora il governo pensa di chiudere scuole ed esercizi commerciali non essenziali. Vietate visite nella case di riposo.

Austria, possibile lockdown totale

Anche in Austria a breve potrebbe verificarsi un lockdown totale. Nel pomeriggio di sabato 14 novembre, è attesa in conferenza stampa la conferma del cancelliere Sebastian Kurz. Dopo sue settimane di chiusura leggera, infatti la curva dei contagi continua a salire, e per questo motivo il governo di Vienna pensa ad un inasprimento delle misure anticovid.

Nello specifico, negli ultimi 15 giorni, la curva ha subito una brusca impennata, toccando quota 9.000 positivi, nonostante le misure adottate proprio dal governo viennese.

Il ministro della Salute, Niki Popper, si mostra deluso per gli effetti della prima chiusura, ritenendoli ” molto minori di quello che ci si aspettava. Le persone — ha sottolineato in seguito — non hanno ridotto abbastanza i loro contatti nel tempo libero”.

Secondo quanto riporta il quotidiano der Standard, il governo potrebbe chiudere tutti gli esercizi commerciali non essenzali, lasciando aperti quelli alimentari. Inoltre, a questo punto rischiano di chudere anche le scuole, dove verrà confermata la didattica a distanza in quasi tutte le fasce d’età. Lo smartworking diventerà obbligatorio, e potrebbero esser vietate le visite a parenti in ospedale e nelle case di riposo.