Covid, anticorpi dimezzati in un mese

Nei malati meno gravi di Covid-19, gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario per contrastare il virus si dimezzano entro un mese dalla negativizzazione e quindi si è di nuovo esposti al contagio. È il risultato di uno studio pilota dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, pubblicato sul Journal of Clinical Medicine. I ricercatori, in collaborazione con l’Università di Pavia, hanno sviluppato un test sierologico in grado di misurare il livello di anticorpi prodotti durante l’infezione e la loro permanenza nell’organismo, a cui si è sottoposto un gruppo di medici e infermieri malati di Covid-19. Come spiegato da Marina Mapelli, una dei coordinatori della ricerca, sono stati presi in esame i sieri di 16 malati di forme meno gravi e di 23 ricoverati in terapia intensiva, poi confrontati con i campioni di 436 soggetti sicuramente non infetti, perché risalenti a un precedente studio del 2015. La ricerca ha rilevato che i pazienti non ospedalizzati avevano tutti gli anticorpi più bassi rispetto ai malati in terapia intensiva, e che questi livelli risultavano dimezzati entro un mese dalla scomparsa del virus.