Covid, Antonella Viola: “Estate senza mascherina, ma potrebbe tornare a settembre”

Viola bollettino dei contagi
Viola bollettino dei contagi

Secondo Antonella Viola, immunologa dell’università di Padova e direttrice scientifica dell’Istituto di ricerca pediatrica Città della Speranza, quella che sta per arrivare sarà un’estate senza mascherina. Dal 15 giugno, ha spiegato, se i dati continuano ad andare verso una diminuzione dei casi si potrà rinunciare all’uso dei dispositivi di protezione.

Viola sulla mascherina d’estate

Intervistata da SkyTg24, l’esperta ha affermato che l’utilizzo delle mascherine potrebbe essere sospeso in estate per poi eventualmente essere ripreso a settembre. “Siamo fuori dall’emergenza senza dubbio, ma il virus continuerà a circolare e probabilmente le mascherine andranno recuperate e di vaccini sentiremo ancora parlare“, ha aggiunto.

Tutto sarà deciso in base ai dati epidemiologici disponibili a metà giugno: se continueranno a segnare un trend in calo dei contagi, questa potrebbe essere la prima estate senza obbligo di mascherina dall’inizio della pandemia.

Viola: “Quando indossare ancora la mascherina”

Una fase in cui lei stessa ha consigliato di indossarla ancora nei luoghi di lavoro, in quelli di forte aggregazione e nei posti dove occorre rispettare la salute degli altri come i supermercati e i negozi. “Noi entriamo in un supermercato per mezz’ora al massimo, ma i cassieri ci stanno tutta la giornata e sono a contatto con tutte le persone che entrano“, ha spiegato.

Il resto dipenderà dalla situazione che ci si trova a vivere: se si è fragili o si vive con persone che lo sono, si deve fare attenzione e usare i dispositivi in moltissime situazioni tranne quando si è all’aperto. Se invece non si hanno particolari problemi, “concordo col dire che possiamo utilizzarla al lavoro e nei luoghi molto frequentati, ma per il resto rinunciarci“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli