Covid, arresti e scontri a Berlino contro le nuove restrizioni

·1 minuto per la lettura
featured 1291421
featured 1291421

Berlino, 21 apr. (askanews) – Migliaia di persone sono scese in piazza a Berlino per protestare contro l’inasprimento delle restrizioni anti-Covid, nel giorno in cui il Bundestag, la Camera bassa del Parlamento tedesco, ha adottato con 342 sì, 250 no e 64 astenuti, la nuova legge che rafforza i poteri della cancelliera tedesca Angela Merkel, con il governo che ora potrà imporre un lockdown duro – con chiusura delle scuole e coprifuoco – nelle zone a più alto rischio di contagio senza consultare i Laender.

Secondo le immagini di France Presse, la polizia di Berlino ha cercato di disperdere circa 8.000 manifestanti non lontano dal Reichstag, sede del Bundestag, e ha eseguito diversi arresti. Secondo un giornalista di Afp sul posto, molti manifestanti non indossavano la mascherina e non rispettavano le misure di distanziamento sociale. La polizia per disperdere la folla è ricorsa anche all’uso di gas lacrimogeni. Circa 150 persone sono state fermate.

Per entrare in vigore la legge dovrà ora essere approvata dal Bundesrat, la Camera alta del parlamento che rappresenta i Laender.

(immagini Afp)