Covid, assessore Salute Sicilia: ''cittadini diano una mano agevolando terza dose''

"Noi oggi ci troviamo ad avere una crescita importante dei contagi come in ogni parte d'Italia. Abbiamo dato disposizione per dare a tutti i drive-in un numero adeguato di biologi per poter rafforzare l'attività, quindi raddoppiare il numero dei drive-in in tutta la Sicilia potendo così destinare alle visite domiciliari e alla realizzazione dei vaccini domiciliari i medici che sono destinati all'emergenza". Lo afferma l'assessore regionale alla salute in Sicilia, Ruggero Razza incontrando i giornalisti a Catania. "Dobbiamo prepararci ad accogliere a domicilio tantissime persone - aggiunge - perché, come i bollettini recitano giornalmente, la gran parte di questi soggetti o sono asintomatici o falsi sintomatici o comunque isolati a domicilio".

Razza evidenzia inoltre come “possibilmente avremo una nuova zona di contagio, che è quella derivante da un numero significativo di soggetti che non hanno ancora fatto la terza dose e per questo domani si riunirà il comitato tecnico scientifico della Regione per aggiornare i criteri che riguarderanno la ‘colorazione‘ delle singole realtà comunali e quindi una rivalutazione del rischio".

“Domani - continua ancora Razza- valuteremo con il comitato tecnico scientifico se proporre al presidente della Regione l'adozione di ulteriori misure di contenimento dal virus. Ma quello che è importante è il rispetto quasi maniacale delle regole”.

Per l’assessore regionale alla Salute, “si può fare molto, si può continuare a vivere in maniera ordinata. Bisogna farlo con la dovuta attenzione altrimenti si mandano a rischio le attività economiche. I cittadini - conclude- ci devono dare una mano agevolando la terza dose".

(di Francesco Bianco)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli