Covid: Atm, '650 assenti, da lunedì rischio riduzione corse del 7%' a Milano

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 7 gen. (Adnkronos) – Dopo la riunione operativa tenutasi oggi pomeriggio in Atm per fare il punto della situazione sul numero delle persone assenti per motivi legati al Covid, l’aggiornamento "conferma il trend in aumento nell’arco dell’ultima settimana. Ad oggi i dipendenti assenti per Covid sono complessivamente 650, tra casi positivi e quarantenati", annuncia l'azienda di trasporti milanese in una nota.

"Grazie all’incessante lavoro di rimodulazione continua del servizio e grazie alla disponibilità del personale a cambiare e a 'coprire' i turni di colleghe e colleghi, l’azienda conta di riuscire a contenere il rischio di riduzione delle corse al 7 per cento. Questo è quanto potrebbe verificarsi da lunedì 10 gennaio, quando tornerà effettivo l’orario invernale potenziato, al termine del periodo festivo caratterizzato da orario ridotto. Le eventuali soppressioni di corse che dovessero rendersi necessarie saranno distribuite nell’arco dell’intero orario della giornata, in modo da limitare al minimo il disagio ai clienti", si sottolinea.

"Confermate le navette per gli studenti con ausilio di bus turistici per e dagli istituti scolastici con maggior affluenza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli