Covid, Ats Milano: 90 classi in dad, lo 0,4% del totale

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 21 set. (askanews) - Le classi in didattica a distanza a Milano "ad otto giorni dalla ripresa sono circa 90, a tre giorni eravamo a 36-37 classi: l'andamento del numero dei contagi è abbastanza lineare. Considerate che il denominatore è di 2500 classi, quindi stiamo parlando dello 0,3-0,4% del numero di classi". Lo ha detto a Buongiorno, su Sky TG24, il direttore generale dell'ATS Milano Walter Bergamaschi.

Rispondendo alla domanda se il vaccino abbia avuto un impatto sulle classi di ragazzi con più di 12 anni, Bergamaschi ha risposto che "è un po' presto per dirlo nel mondo scolastico, anche se già osserviamo un numero minore di classi di superiori rispetto alle altre scuole nel confronto con lo scorso anno, certamente invece vediamo in modo molto chiaro l'effetto del vaccino sul contagio nella popolazione generale".

Per quanto riguarda la diffusione del contagio, ha chiosato Bergamaschi, "la situazione è sostanzialmente in stallo da diverse settimane, abbiamo un numero di casi che di settimana in settimana si mantiene costante, direi che questo è un dato positivo, se confrontato con lo scorso anno, perché abbiamo avuto i rientri e un ritorno a una vita normale, senza più nessuna forma di mitigazione del rischio. Il dato va letto in questo contesto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli