Covid Austria, 'lockdown' per non vaccinati da 8 novembre

·1 minuto per la lettura

L'Austria vara il lockdown per i no vax. Da lunedì 8 novembre solo i vaccinati o i soggetti guariti dal covid potranno accedere a ristoranti, hotel, eventi culturali e sportivi. Le norme saranno in vigore a partire dall'8 novembre con una fase di transizione di 4 settimane destinata a incentivare la campagna di vaccinazione, ha spiegato il cancelliere Alexander Schallenberg. "Nessuno intende dividere la società, ma è nostra responsabilità proteggere le persone", ha dichiarato in conferenza stampa. "La situazione è eccezionale, l'occupazione delle terapie intensive sta aumentando molto più velocemente del previsto".

Per raggiungere il posto di lavoro, invece, è ancora prevista la terza opzione legata ad un tampone negativo. La mascherina Ffp2 sarà obbligatoria in tutti i negozi, i musei e le biblioteche. Il green pass sarà valido 9 mesi dopo la seconda vaccinazione: alla scadenza del certificato verde, servirà la terza dose di vaccino per mantenere valido il documento. Il vaccino monodose Johnson & Johnson garantisce il green pass solo fino al 3 gennaio 2022.

Le misure vengono varate dopo il nuovo aumento di contagi. In 24 ore sono stati registrati 9.388 casi positivi, poco al di sotto del record di 9.586 contagi raggiunto un anno fa. La situazione negli ospedali resterebbe relativamente stabile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli