Covid: Bagnai (Lega), 'il vaccino è un 'pasto gratis'? E il green pass causa 'moral hazard''

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 nov (Adnkronos) – I dati sull'epidemia da Covid dicono che "i vaccini funzionano, ma proprio questo rende ancora più incomprensibile la scelta di adottare una strategia basata su un miscuglio inopportuno di obbligo surrettizio e risposta repressiva, che – non ci voleva molto ad immaginarlo – si sta rivelando controproducente". Lo ha detto il senatore della Lega Alberto Bagnai, nella discussione in aula sul Dl sull'obbligo del green pass.,

"Il green pass causa sensibili problemi di moral hazard, per il semplice motivo che conferisce a chi lo detiene, causa vaccinazione, un del tutto ingiustificato senso di immortalità", ha spiegato Bagnai sottolineando tra l'altro che "uno Stato che vuole essere autorevole comunica in modo trasparente, non contraddittorio e inclusivo".

Il senatore della Lega ha spiegato: "Un fondamento dell'economia è che non esistono pasti gratis. Chiedo pertanto a me e voi: questo vaccino è un pasto gratis? Possibile che non abbia effetti avversi? E se li ha, quando vogliamo parlarne seriamente nell'interesse della collettività? Qualsiasi farmaco, anche il più banale, ha effetti collaterali. Chi ci dà la certezza che i vaccini contro il Covid, di cui oggettivamente non sappiamo ancora molto perché da poco sono stati messi in commercio, siano gli unici farmaci al mondo senza effetti collaterali?".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli