Covid, Bassetti: "In alcune farmacie tamponi fatti male, potrebbero esserci green pass falsi"

·1 minuto per la lettura
bassetti test rapidi
bassetti test rapidi

Matteo Bassetti lancia l’accusa contro i tamponi rapidi fatti in farmacia: “Potremmo avere Green pass che attestano il falso”.

Bassetti sul Green pass: “Il vaccino è l’unica soluzione”

Il professore e direttore della Clinica Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova, Matteo Bassetti, è tornato ad esprimersi in materia di Certificazione verde. Come noto, è favorevole all’utilizzo dello strumento Green pass, ma ha più volte ribadito che dovrebbe essere rilasciato soltanto ai vaccinati, mentre dovrebbe essere eliminato quello ottenuto in seguito ad un tampone:

«Se oggi fai un tampone e vai a lavorare dopo due giorni, nel frattempo potresti essere diventato positivo al Covid perché stavi già incubando l’infezione».

Green pass, Bassetti: l’attacco alle farmacie

Questa volta l’infettivologo si è scagliato contro tutte quelle farmacie che effettuano tamponi “non invasivi”, alcuni addirittura senza entrare nelle narici:

«Alcuni colleghi mi hanno riferito che ci sono sempre più persone e pazienti che parlano di mappe delle farmacie dove fanno tamponi non invasivi, ovvero dove con il tampone entrano a malapena nella narice o addirittura lo appoggiano sul naso e durano meno di un secondo. Tamponi praticamente non eseguiti e inutili che risultano sempre negativi».

Green pass, Bassetti: possibili certificazioni false

La critica mossa ai farmacisti che effettuano tamponi troppo leggeri è che di conseguenza rilasciano dei Green pass che potrebbero essere falsi. La maggior parte di coloro che si sottopongono a tamponi periodicamente lo fanno per andare al lavoro, e quindi il rischio di trasmissione del virus cresce:

«È scandaloso. Potrebbero esserci migliaia e migliaia di persone con Green pass che attesta il falso. Spero che i Nas vorranno rapidamente procedere con controlli a campione. Lo dico da tempo che questo è oggi il vero business. Tamponificio Italia Spa».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli