Covid, Bassetti: concentrarsi su persone anziane e immunodepresse

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 11 lug. (askanews) - "Voler fermare il Covid è come voler fermare una mareggiata con una barriera di sabbia. Fermare questa variante è impossibile. Noi dobbiamo concentrarci dove il virus fa più danni e oggi il virus fa danni tra le persone anziane e immunodepresse. Con loro bisogna prestare attenzione, usare mascherine e fare richiami vaccinali. Per il resto della popolazione, se sono vaccinate e in alcuni casi hanno anche già incontrato il virus e sono guariti, bisogna dare indicazioni di carattere generale senza essere così ferrei come siamo stati fino a oggi". Lo ha detto l'infettivologo Matteo Bassetti ospite a "The Breakfast Club" su Radio Capital.

"Oggi abbiamo un'alta protezione verso la malattia grave: nel 2022 tra i 30 e i 35 milioni di italiani sono entrati in contatto con il virus e hanno sviluppato anticorpi, se li sommiamo a chi ha ricevuto il vaccino, quindi quasi il 90% della popolazione, la stragrande maggioranza della popolazione è protetta. Se circola il virus ci immunizza" ha proseguito Bassetti, ricordando che "l'anno scorso c'era una situazione diversa, la variante era quella Delta e non Omicron, oggi dobbiamo concentrarci solo sulle fasce più deboli: dobbiamo insistere su di loro per la campagna vaccinale, ma non sotto l'ombrellone". "Vogliamo fare le vaccinazioni ad agosto, correndo e invece rischiamo di avere lo stesso insuccesso della campagna sulla quarta dose" ha continuato il noto infettivologo, aggiungendo "partiamo allora in maniera rigorosa dal primo di settembre, non si può organizzare una campagna vaccinale da un momento all'altro". "Io faccio una previsione: questa campagna vaccinale sarà un fallimento: le istituzioni anziché anticipare continuano a essere anticipate dal virus" ha evidenziato Bassetti, sottolineando che "le campagne informative non hanno funzionato, e che anche sulle mascherine la comunicazione è stata errata: mascherine nelle scuole per gli studenti alla maturità e ottantenni che prendono l'aereo senza mascherina". "Ad ottobre non ci sarà niente di nuovo - ha concluso - dobbiamo abituarci ad aver persone ricoverate in ospedale che poi risultano positive al Covid".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli