Covid, Bassetti critico sulle frasi del ministro della Salute: "Quarta ondata pesante"

·1 minuto per la lettura
bassetti speranza
bassetti speranza

A poche ore dalle dichiarazioni del ministro della Salute Roberto Speranza, Matteo Bassetti invita a non essere troppo ottimisti e interpellato dall’Adnkronos spiega come al momento sia utopico pensare di tornare alla normalità entro questa estate. Il direttore della clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova ha infatti messo in guarda in merito a un’eventuale quarta ondata, che potrà essere molto pesante se mai dovessimo arrivarci senza sufficienti cittadini immunizzati.

Covid, Bassetti contro Speranza

In merito alle parole pronunciate da Speranza nel salotto di Domenica In, Bassetti ha dichiarato: “Sul fatto di essere fiducioso per l’estate Speranza è stato forse troppo ottimista. In questo momento è giusto che dia messaggi rassicuranti, però dal punto di vista operativo l’estate è dietro l’angolo”. Secondo Bassetti infatti l’obiettivo principale delle autorità al momento dovrebbe essere: Mettere in sicurezza gli italiani e prepararci per l’inizio dell’autunno”.

Il ministro della Salute aveva infatti parlato di un’estate diversa rispetto alle giornate che stiamo vivendo in questi ultimi mesi di restrizioni. Frasi che però non convincono Bassetti, il quale paventa addirittura una quarta ondata: “Davvero pesante, soprattutto se ci arrivassimo senza essere immunizzati”.

Da qui l’appello di Bassetti per un veloce incremento delle vaccinazioni, anche di quelle fatte con AstraZeneca: “L’efficacia per le forme sintomatiche è stata del 79% e del 100% per le forme gravi o il ricovero ospedaliero. L’efficacia si è mantenuta in tutte le fasce di età con valori che hanno raggiunto l’80% in quelli con più di 65 anni. Anche per quel che riguarda gli effetti collaterali, il vaccino si è rivelato sicuro senza alcun episodio di trombosi“.