Covid: Bernardo (Fatebenefratelli), 'vaccino bimbi consigliato, effetti collaterali minimi'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 17 dic. (Adnkronos) – "Il mio consiglio personale e quello della società scientifica? Vaccinate i vostri figli con tranquillità e sicurezza, solo così permetterete loro una vita di salute e benessere psicofisico". E' l'appello di Luca Bernardo, primario di pediatria dell'ospedale Fatebenefratelli di Milano, che a un giorno dall'apertura delle vaccinazioni contro il Covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni in Lombardia prova a scattare una prima fotografia, rassicurando mamme e papà ancora indecisi: "Sono fake news quelle secondo cui i bambini possono avere problemi psicologici o di crescita – sottolinea all'Adnkronos – non c'entrano nulla col vaccino. Anzi, se vaccinati i bambini possono andare a scuola, giocare con gli amici, riavere indietro una vita normale che per un anno e mezzo non hanno avuto".

In Lombardia, ricorda, "siamo partiti ieri con le vaccinazioni 5-11 anni e non solo noi pediatri e medici ospedalieri, ma tutta la società pediatrica e scientifica consiglia di farle in termini di protezione e prevenzione – rimarca Bernardo -. Il vaccino Pfizer ha dimostrato offrire una protezione verso la malattia superiore al 90% e gli effetti collaterali segnalati in 1.500 bambini vaccinati a distanza di 2 mesi in altri Paesi hanno dimostrato problemi minori in sede di inoculazione, come dolore, gonfiore e arrossamento. Effetti invece sistemici sono stati febbre, astenia, dolori articolari, brividi, cefalea e vomito hanno avuto una durata 24 ore". Bernardo bolla quindi come "fake news", la teoria secondo cui il vaccino a mRna possa influire sull'infertilità o causare effetti collaterali allo sviluppo psico-motorio dei bambini: "E' una teoria che circolava tra i no vax o tra chi poco conosce i vaccini ed è falsa" evidenzia il medico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli