Covid: Bernini, 'ridare speranza a Paese è direzione giusta'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 mar. (Adnkronos) – “Occorre ridare speranza al Paese, pensando a programmare e alle riaperture. Parole pronunciate dal premier nel vertice con le Regioni e che vanno nella giusta direzione, perché è il momento di offrire una prospettiva concreta, fino dal prossimo decreto, a quella parte produttiva del Paese che non ce la fa più e che vede vicino il punto di non ritorno". Lo afferma Anna Maria Bernini, capogruppo di Fi al Senato.

"Bisogna parlarci chiaro: finora -aggiunge- alcune categorie -in primis ristoratori, baristi e albergatori, ma non solo loro- hanno ricevuto solo schiaffi in termini di spese per la sanificazione risultate inutili, di indennizzi irrisori, di chiusure imposte all’ultimo momento e di norme cervellotiche per cui non ci si può muovere da una regione all’altra ma si può partire per le vacanze di Pasqua all’estero. Il numero dei nuovi contagi e, purtroppo, dei decessi, è una variabile oggettiva e indiscutibile, ma visto che il piano vaccinale è finalmente decollato, è doveroso e urgente dare qualche segnale concreto verso la ripartenza con un nuovo, immediato scostamento di bilancio di trenta miliardi che faccia almeno da ponte verso le riaperture, e recuperando le risorse del cashback, una misura che per i negozi chiusi suona sempre di più come una costosa beffa”.