Covid: Bernini, 'su no a export cambio passo Italia, Ue faccia altrettanto'

·1 minuto per la lettura
Covid: Bernini, 'su no a export cambio passo Italia, Ue faccia altrettanto'
Covid: Bernini, 'su no a export cambio passo Italia, Ue faccia altrettanto'

Roma, 10 mar. (Adnkronos) – Mentre nessun Paese europeo è ancora riuscito a vaccinare più del dieci per cento dei suoi cittadini, oggi scopriamo che dal primo febbraio le società farmaceutiche hanno esportato dall'Ue 34 milioni di dosi. Un’enormità, un fatto inaccettabile che conferma l’errore di metodo con cui la Commissione ha gestito la firma di contratti-capestro, trattando costi più bassi ma non definendo penali adeguate in caso di ritardi nelle consegne. Quindi la mossa di Draghi di vietare l’export in Australia di 250mila dosi di AstraZeneca è stata più che opportuna. Ma uno stop temporaneo all’export non basta: bisogna prolungarlo per evitare che le aziende farmaceutiche tengano altre scorte in magazzino. Sui vaccini l’Italia ha cambiato passo, ora tocca all’Europa”. Lo afferma Anna Maria Bernini, capogruppo di Fi al Senato.