Covid, Biden annuncerà piano per donare centinaia di milioni di dosi Pfizer

·2 minuto per la lettura

"Annuncerò una strategia mondiale per i vaccini". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ai giornalisti poco prima di imbarcarsi sull'Air Force One diretto in Gran Bretagna, prima tappa della sua missione in Europa. Secondo quanto anticipa il Washington Post, gli Stati Uniti acquisteranno centinaia di milioni di dosi del vaccino Pfizer-BioNTech per donarle ai Paesi più svantaggiati.

Secondo quanto riporta Politico, l'Amministrazione Biden intende acquistare 500 milioni di dosi del vaccino Pfizer da distribuire ad altre nazioni. La decisione potrebbe portare alla distribuzione di 200 milioni di dosi già a partire da quest'anno, con ulteriori 300 milioni di dosi che verranno distribuite nella prima metà del 2022.

Il presidente Usa annuncerà il suo piano domani, alla vigilia del vertice del G7 in Cornovaglia. Secondo una fonte a conoscenza del piano della Casa Bianca, le dosi di vaccino verranno distribuite attraverso l'iniziativa Covax a 92 Paesi in via di sviluppo e all'Unione africana.

Il nuovo ordinativo di vaccini Pfizer-BioNTech raddoppierebbe l'iniziale accordo stipulato dall'Amministrazione Usa per l'acquisto di 600 milioni di dosi, dei quali 300 milioni sono finora stati destinati alla popolazione degli Stati Uniti.

Il presidente Biden è arrivato nel Regno Unito, in vista del vertice del G7. L'Air Force One presidenziale è atterrato nella base della Royal Air Force di Mildenhall, nel Suffolk. Biden, accompagnato dalla first lady Jill, inizierà la sua prima visita all'estero da presidente con un incontro con il personale militare Usa della base.

Principale obiettivo della prima missione di Joe Biden all'estero, secondo quanto ha detto lo stesso presidente ai giornalisti prima della partenza, è "rafforzare l'alleanza, mostrare chiaramente a Putin ed alla Cina che l'Europa e gli Stati Uniti sono unite". Il presidente americano parteciperà questo weekend al vertice del G7. Poi lunedì sarà a Bruxelles per il vertice Nato e Usa-Ue e infine a Ginevra, il 16, avrà l'incontro con Vladimir Putin.

La questione degli attacchi hacker "sarà uno degli argomenti della discussione" tra Biden e Putin, ha confermato il presidente Usa che poi, alla domanda se pensa che riuscirà a raggiungere una qualsiasi forma di intesa a riguardo con il presidente russo, ha risposto: "Chi può dirlo in questo momento".

Prima di salire sull'Air Foce One, Biden ha scherzato con i giornalisti. "Attenti alle cicale" ha detto dopo che uno sciame di questi insetti, protagonisti in queste settimane di una vera e propria invasione in diversi stati americani, si è introdotto nei motori dell'aereo che doveva portare un gruppo di giornalisti al suo seguito in Europa, costringendoli a una lunga attesa a terra.

Quella di Biden non era solo una battuta perché effettivamente mentre parlava il presidente è stato colpito al collo da uno di questi insetti, grosse rumorose cicale dagli occhi rossi che vengono descritte come pericolose per gli uomini. "Ne ho appena presa una", ha detto il presidente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli