Covid, Billi (Lega): consentire rietro per ricongiungimento familiare

Pol/Bac
·1 minuto per la lettura

Roma, 3 nov. (askanews) - "Sono tanti gli italiani che lavorano e vivono all'estero, ma vicino ai confini italiani, e tornano in Italia periodicamente, nel fine settimana o più volte al mese, per visitare la famiglia, le mogli o i mariti, i figli e i genitori. Mi faccio portavoce delle proccupazioni di tutte queste persone nei confronti del nuovo DPCM, in preparazione nelle segrete stanze di Palazzo Chigi, che sembra ancora più duro dei precedenti per quanto riguarda gli spostamenti". Lo ha detto Simone Billi, deputato della Lega eletto all'estero, in un intervento stasera in Aula a Montecitorio. "Sollecito pertanto il governo - ha aggiunto - a consentire a queste persone di rientrare nel nostro Paese per il ricongiungimento familiare, per visitare la propria famiglia, le proprie mogli o mariti, i propri figli e i propri genitori. Per noi della Lega Salvini premier la famiglia è importante, la famiglia è il cardine della società", ha concluso.