Covid, Boccia: se persone non stanno a casa possibili restrizioni

Gtu

Roma, 18 mar. (askanews) - "Se noi chiediamo di restare a casa, bisogna restare a casa. Il governo sta facendo valutazioni in queste ore e se nelle prossime ore si tratterà di fare una stretta ulteriore che incide sui comportamenti la faremo", lo ha detto a Sky TG24 il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia.

"Se la gente rispetto all'appello di stare a casa va poi a fare la corsetta non va bene. Se diciamo di stare a casa e poi la spesa la fanno in tre componenti diversi della famiglia non va bene. Su questo - ha avvertito il ministro - è evidente che potrebbero esserci ulteriori restrizioni, ma più sui comportamenti che sulla quota di chi oggi deve lavorare ed è obbligato a lavorare per mantenere il Paese".