Covid: Boccia, 'tornare a smart working in Pa'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 dic. (Adnkronos) – "È legittima la richiesta della Flp (Federazione lavoratori pubblici e funzioni pubbliche) sul ripristino dello smart working emergenziale anche nella Pubblica amministrazione; inaccettabile il ritardo del Governo". Lo afferma Francesco Boccia, responsabile Enti locali del Pd.

"Il lavoro agile nei servizi, e a maggior ragione nella Pa, è un’opportunità -aggiunge- non un limite. In emergenza sanitaria poi dovrebbe essere un obbligo e non una concessione, come appare in questa fase. Almeno fino allo termine dello stato di emergenza sanitaria tornare alle regole semplificate per lo smart working sarebbe un'arma in più per limitare i contagi; costringere i dipendenti pubblici al rientro in ufficio anche per attività che possono essere svolte con lo smart working, mantenendo intatti i livelli di produttività degli uffici, è un errore. Il virus non si insegue, si anticipa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli