Covid, Bonaccini (Regioni): revisione piano vaccini condivisibile

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 11 mar. (askanews) - "Le ipotesi di revisione del piano nazionale vaccini sono condivisibili e costituiscono un passo in avanti verso una accelerazione". Così il presidente, Stefano Bonaccini, al termine della Conferenza delle Regioni.

"C'è infatti maggiore chiarezza: è confermata l'esigenza di completare con le categorie già avviate (forze di polizia e scuola), andare avanti con gli ultraottantenni, i disabili e le fasce di rischio di chi è affetto da patologie gravi, per proseguire poi per fasce anagrafiche con l'obiettivo di vaccinare rapidamente tutta la popolazione con più di 60 anni", ha aggiunto.

"Chiediamo però al governo di prevedere fra i destinatari di prossime vaccinazioni accanto alle forze di polizia anche la protezione civile", ha sottolineato Bonaccini.

"Occorre poi superare nel più breve tempo possibile la fase delle stime dell'approvvigionamento delle dosi per avere maggiori certezze e conseguentemente una migliore programmazione, così come sono necessari ulteriori approfondimento e specifiche sulla possibilità di poter effettuare vaccinazioni direttamente da parte delle aziende", ha precisato.