Covid: Brescia, 'come per Ordini Viminale acceleri su voto elettronico'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 mar. (Adnkronos) – “Il decreto-legge all’esame del Cdm di oggi riconosce l’importanza del voto elettronico consentendo il rinvio delle elezioni di alcuni Ordini professionali proprio per permettere di organizzare il voto online. In questi giorni si sono concluse le prime elezioni online della Federazione nazionale degli Ordini dei medici. Non si capisce dunque perché anche i cittadini non possano votare grazie al digitale. Invito il Viminale ad accelerare sulla sperimentazione del voto elettronico. Entro giugno è atteso il decreto attuativo. Sfruttiamo la finestra delle prossime amministrative e spendiamo il milione di euro stanziato". Così Giuseppe Brescia, presidente della commissione Affari costituzionali della Camera e deputato del Movimento 5 Stelle.

“La tecnologia -aggiunge- può aiutare la partecipazione. Oggi centinaia di migliaia di cittadini sono costretti a lunghi viaggi per poter esercitare un loro diritto. Negli ultimi 15 anni lo Stato ha speso più di 60 milioni di euro in agevolazioni di viaggio, soldi pubblici certamente non spesi in innovazione. Serve un cambiamento. La Farnesina sperimenterà il voto elettronico per le elezioni dei Comitati degli italiani all’estero e del Consiglio generale per gli italiani all’Estero. È un primo passo per liberare diritti e semplificare procedure”.