Covid, Brusaferro: "Restrizioni in Italia hanno funzionato, anche lockdown"

·1 minuto per la lettura

"Le misure" anti-covid "hanno funzionato? Sì, ha funzionato il lockdown che ha abbattuto l'Rt in tutte le Regioni. Abbiamo come Paese messo a punto un modello di monitoraggio con le zone a colori, con un approccio più regionale". A sottolinearlo Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), nel suo intervento al 54.esimo Congresso nazionale della Società italiana di igiene (Siti) a Lecce. "Le misure di sanità pubblica adottate in Italia" contro il covid-19 "hanno garantito di tenere sotto controllo la curva epidemica ed avere una risposta economica positiva rispetto ad altri Paesi. Siamo stati il primo Paese occidentale in lockdown e ripensandoci era inimmaginabile prima della pandemia", ha continuato. "Dal 27 dicembre 2020 è iniziata la campagna vaccinale che ha modellato l'andamento della curva anche quando il quadro epidemiologico è cambiato e sono diventate dominanti le nuove varianti, Alpha e Delta, più trasmissibili", ha affermato ancora Brusaferro ricordando che quello della pandemia "è un stress che sta durando, ci avviciniamo al secondo anno. Vediamo che la dimensione nel nostro Paese è sotto controllo, ma in altri nel mondo è circolante. Se dura lo stress saremo chiamati a misure strutturali".

"Abbiamo capito che il comportamento individuale è fondamentale non solo per difendere se stessi ma anche per la dimensione della sanità pubblica", ha quindi aggiunto.

"Stiamo vivendo un evento epocale, la chiamiamo pandemia ma ci rendiamo contro che la nostra realtà nazionale è un passaggio; anche in questa fase dove la circolazione è limitata, attraversiamo l'Adriatico e la situazione è più complessa",, ha quindi affermato Brusaferro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli