Covid, in Calabria e Campania due comuni a rischio zona rossa: “Multipli focolai in espansione”

·1 minuto per la lettura
calabria campania zona ossa
calabria campania zona ossa

A causa dello sviluppo di focolai Covid, due comuni italiani rischiano di finire in zona rossa: si tratta di Isola Capo Rizzuto in Calabria e Cervinara in Campania. Nel primo caso le autorità sanitarie hanno parlato di “multipli cluster in espansione” mentre nel secondo il governatore de Luca ha spiegato che sono esplosi i contagi dopo una festa a scuola.

Calabria e Campania, due comuni a rischio zona rossa: Isola di Capo Rizzuto

Nel comune calabrese l’Asl ha già formalizzato la richiesta di istituire il lockdown e manca solo il decreto del presidente della giunta regionale. L’allarme è partito perché in meno di una settimana i casi di Covid registrati sono stati oltre 80 e il sindaco Maria Grazia Vittimberga è preoccupata per il fatto che non è ancora stata individuata la fonte di partenza del focolaio.

Di qui l’inevitabile chiusura che potrebbe avere luogo nelle prossime ore con tutte le conseguenze su mobilità, scuole e negozi che, eccetto quelli considerati di necessità, dovrebbero rimanere serrati.

Calabria e Campania, due comuni a rischio zona rossa: Cervinara

Situazione analoga a Cervinara, dove il governatore campano Vincenzo De Luca ha avvertito che il comune è “stato sull’orlo di una chiusura completa, di un’altra zona rossa“. Le autorità sanitarie sono riuscite a risalire all’origine del focolaio, che in due settimane ha contato 75 casi positivi, ricostruendo che è partito da una festa a scuola.

Con le tempestive misure adottate da un bravo sindaco, d’intesa con l’Asl e la Regione, si sono evitate conseguenze più gravi ma questo è l’esempio di quanto potrebbe accadere se non prevale il senso di responsabilità di tutti“, ha aggiunto. Dalle sue parole emerge che, se la situazione dovesse rimanere stabile, il rischio zona rossa per Cervinara rimarrà solo sfiorato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli